Il castello di castellet

Castello di Castellet

Introduzione

La sede della fondazione abertis si trova nel castello di Castellet, una fortezza con oltre 2.500 anni di storia, situata in un magnifico ambiente naturale, il Parco del Foix, che appartiene al Comune di Castellet i la Gornal, nella circoscrizione di Barcellona dell’Alt Penedès.

Grazie ai ritrovamenti archeologici, sappiamo che la prima fortezza risale al periodo iberico. Il castello era un avamposto ideale per controllare importanti vie di comunicazione quali il fiume Foix, la Via Heraclia e, più tardi, la Via Augusta, che attualmente coincide con l’autostrada AP-7. Non è possibile dare molte informazioni circa la storia del castello in questo periodo, a causa della mancanza di documenti scritti, salvo che l’edificio fu occupato dall’epoca ibero-romana a quella comitale e che subì alcune ristrutturazioni nel periodo andalusí.

Il primo documento noto del castello risale all’anno 977. La fortezza ebbe una grande importanza strategica fino al XVI secolo, quando iniziò un lungo periodo di decadenza che la condusse allo stato di rovina. Verso la fine degli anni Venti, vennero intrapresi lavori di restauro che permisero di recuperare le strutture di alcune parti del castello, come quella centrale e quella occidentale. Tuttavia fu solo quando l’abertis acquisì la fortezza, nel 1999, che vennero iniziati i lavori volti a recuperare il castello originale.

Nell’attualità, il castello ha riottenuto la sua struttura e i suoi spazi. Affinché possa svolgere le sue nuove funzioni, come sede della fondazione abertis, il castello ristrutturato è stato suddiviso in due settori: l’edificio della Storia e l’edificio della Conoscenza. Il primo sorge sull’antico castello dell’XI secolo ed è formato dalle sale costruite in seguito al restauro del 1928-1930 in stile neomedievale. In questa parte dell’edificio è stata allestita una mostra che illustra la storia del castello dalle origini ai nostri giorni. L’edificio della Conoscenza, completamente nuovo, occupa invece lo spazio e il volume del palazzo costruito tra il XIII e il XIV secolo. Ospita diverse sale per riunioni, giornate e altri meeting. Sotto questo edificio, sono stati aperti al pubblico i resti di quella che fu la fortezza in epoca ibero-romana.

Oltre a restituire dignità al suo passato, il nuovo uso che si è fatto del castello ne ha portato alla luce la capacità di conferire dinamismo al territorio circostante diventando un paradigma della gestione sostenibile.